Corsi Controlli non Distruttivi ITR System

Formazione e assistenza tecnica nei controlli non distruttivi

controlli non distruttivi corso esame visivo udine

Controlli non distruttivi Corso Esame Visivo Cervignano del Friuli

cricca-trasversale

In maggio 2014 si svolgerà a Cervignano del Friuli – Udine – il corso per l’accesso esame di certificazione per il metodo Visivo.

Destinatari: Responsabili qualità, tecnici operatori addetti alla qualità, liberi professionisti.

Obiettivi Formativi:  trattare sia le parti teoriche che i principali aspetti applicativi del metodo non distruttivo per consentire al candidato l’accesso all’esame finale; fare acquisire al candidato le competenze previste per la sua figura professionale.

Attestati e Certificazioni: alla fine del corso verrà rilasciato l’Attesto di partecipazione che da diritto all’accesso agli esami di certificazione.

I candidati, a seconda delle esigenze, potranno ottenere la certificazione RINA in accordo a UNI EN ISO 9712 e SNT- TC-1A Livello 1 o Livello 2

 Chiedi informazioni in questa pagina

Requisiti per la certificazione in accordo a UNI EN ISO 9712:2012 :

  • presentazione della domanda d’esame .
  • Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.
  • Dichiarazione di addestramento rilasciata da un livello 3 UNI EN ISO 9712 .
  • dichiarazione di esperienza già conseguita firmata dal datore di lavoro (4 mesi per accesso diretto al livello 2 )

Requisiti per la certificazione in accordo a ASNT Recommended Practice SNT-TC-1A :

  • Idoneità fisica Jaeger 1 o Times New Roman 4,5 e normale percezione dei colori.
  • Dichiarazione di addestramento rilasciata da un NDT level III .
  •  dichiarazione del datore di lavoro dell’esperienza già conseguita
  • Written practice

 Chiedi informazioni in questa pagina

Termografia edilizia restauro

Termografia per il Restauro di edifici antichi

muro-in-pietra-tamponatura-porta-finestraIn questa immagine si può notare la differenza di tessitura muraria demarcata dal profilo di temperatura. La facciata, irraggiata dal sole al momento della ripresa, è interessata da un’onda di calore entrante nell’edificio che si propaga all’interno in modo diverso in base ai materiali che deve attraversare. Nell’immagine si può notare come le pietre siano più fredde rispetto ai mattoni a causa della loro maggiore conducibilità.

L’immagine mette in evidenza la tamponatura di una porta-finestra, i mattoni chiudono parzialmente l’apertura lasciando spazio ad una finestra.

Il muro avrà anche un differenza di inerzia termica tra le due zone, ripetendo la ripresa in fase di raffreddamento si dovrebbe apprezzare l’inversione termica del flusso di calore.