Formazione e assistenza tecnica nei controlli non distruttivi

Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine 

La serie di norme UNI è composta da 7 parti pensate per la qualifica e la verifica del personale che esegue operazioni di diagnosi e monitoraggio di macchine.

Nello specifico la norma si rivolge al personale che:

  • esegue il monitoraggio dello stato delle macchine 
  • identifica i guasti delle macchine 
  • raccomanda azioni correttive

Estratto Introduzione UNI ISO 18436-1 

Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine sono parti integranti di un programma efficace di manutenzione delle macchine. Le tecnologie non intrusive utilizzate nel monitoraggio dello stato e della diagnostica dei guasti comprendono vibrazioni, termografia a raggi infrarossi, analisi di olio e frammenti di usura, analisi acustica e ultrasonica e analisi della corrente elettrica. In molti casi, queste tecnologie agiscono come strumenti complementari nel monitoraggio dello stato. Le abilità e l’esperienza dei professionisti che eseguono le misurazioni e l’analisi dei dati sono cruciali per l’efficace applicazione di queste tecnologie.

 

Per una migliore comprensione dei temi trattati, pubblico qui di seguito la serie completa delle normative UNI ISO 18436 :

  • UNI ISO 18436-1 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualifica e la valutazione del personale – Parte 1: Requisiti per gli organismi di valutazione ed il processo di valutazione
  • UNI ISO 18436-2 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualificazione e la valutazione del personale – Parte 2: Monitoraggio e diagnostica delle vibrazioni 
  • UNI ISO 18436-3 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualificazione e la valutazione del personale – Parte 3: Requisiti per gli organismi di formazione-addestramento e per il processo di formazione-addestramento 
  • UNI ISO 18436-4 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualificazione e la valutazione del personale – Parte 4: Analisi in campo della lubrificazione 
  • UNI ISO 18436-5 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualifica e la valutazione del personale – Parte 5: Tecnici/analisti di laboratorio di analisi dei lubrificanti 
  • UNI ISO 18436-6 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualificazione e la valutazione del personale – Parte 6: Emissioni acustiche 
  • UNI ISO 18436-7 Monitoraggio e diagnostica dello stato delle macchine – Requisiti per la qualificazione e la valutazione del personale – Parte 7: Termografia 

La serie di normative UNI ISO 18436 è dedicata al personale addetto al e . Riduzione dei costi di manutenzione, pianificazione dei costi di manutenzione, fermi macchina, sono temi che riguardano la manutenzione.

Principali metodi di manutenzione

Manutenzione migliorativa

La Manutenzione migliorativa, detta anche manutenzione proattiva, è una politica di manutenzione che prevede un intervento di revisione, finalizzato a migliorare il valore o la prestazione di un sistema o di una parte di esso. L’azione manutentiva non è subordinata a malfunzionamenti ma deriva da esigenze di miglioramento espresse sia dall’utilizzatore sia dal manutentore.

https://it.wikipedia.org/wiki/Manutenzione_migliorativa

Manutenzione preventiva 

La manutenzione preventiva è una politica di manutenzione che si prefigge l’obiettivo di eseguire un intervento manutentivo di “revisione”, “sostituzione” o “riparazione”, prima che nel componente si manifesti il guasto.

https://it.wikipedia.org/wiki/Manutenzione_preventiva

Manutenzione predittiva

La manutenzione predittiva è un tipo di manutenzione preventiva che viene effettuata a seguito dell’individuazione di uno o più parametri che vengono misurati ed elaborati utilizzando appropriati modelli matematici allo scopo di individuare il tempo residuo prima del guasto. A tale fine si utilizzano svariate metodologie, come ad esempio le analisi tribologiche sui lubrificanti, la misura delle vibrazioni, la , l’analisi delle correnti assorbite, il rilievo di vibrazioni anomale e tante altre. Una variazione delle misure effettuate rispetto allo stato di normale funzionamento indicherà l’aumentare del degrado e, in definitiva, permetterà di prevedere il momento del guasto.

https://it.wikipedia.org/wiki/Manutenzione_predittiva

Manutenzione incidentale

La manutenzione incidentale, un tempo detta anche “manutenzione a guasto”, è una politica di manutenzione che prevede un intervento di riparazione, sostituzione o revisione, solo a guasto avvenuto. L’azione manutentiva è quindi subordinata all’attesa del manifestarsi del guasto.

Solo a guasto avvenuto viene preparato ed eseguito un intervento di “ripristino” che riporta la prestazione del sistema al livello che aveva prima del manifestarsi del guasto in un suo componente.

https://it.wikipedia.org/wiki/Manutenzione_incidentale