Formazione e assistenza tecnica nei controlli non distruttivi
Corsi Controlli non Distruttivi ITR System > procedure controlli non distruttivi

Procedure di Controllo PND

Le procedure di controllo PND sono previste dalla normativa UNI EN ISO 9712  e dalle norme specifiche di controllo di metodo e di prodotto.

La norma UNI EN ISO 9712 dà una definizione di cosa sia la Procedura PND:

Descrizione scritta di tutti i parametri essenziali e dalle precauzioni da osservare in occasione della realizzazione di prove non distruttive su prodotti in conformità a norme, codici o specifiche.

Viene generalmente richiesta dalle norme o dal committente laddove la criticità del controllo impone una valutazione preventiva da parte di personale certificato di livello 3.

Uno degli scopi della Procedura PND è quello di fissare la Sensibilità di Rivelazione e di conseguenza la Soglia di Rivelazione. La norma UNI EN 1330-2 da queste definizioni :

Sensibilità di Rivelazione: Capacità di una tecnica di PND di rivelare la presenza di discontinuità.

Soglia di Rivelazione: Limite minimo di rivelazione delle indicazioni. ( La capacità di rivelare una piccola discontinuità aumenta con la sensibilità di rivelazione )

Inoltre la Procedura di controllo dovrà stabilire i Criteri di Accettazione dei prodotti da controllare e i Livelli di Accettazione che per lo stesso prodotto potrebbero cambiare in base alla zona di controllo o all’impiego finale.