Formazione e assistenza tecnica nei controlli non distruttivi

cricche a caldo

Difetti di saldatura Cricche da solidificazione

Cricche da Solidificazione o Cricche a Caldo – solidification cracking

100 – Riferimento numerico secondo UNI EN ISO 6520-1

Una cricca è una discontinuità locale prodotta da una frattura, le forze generanti la rottura possono essere indotte da stress, ritiri dati dal raffreddamento o generate all’interno della struttura atomica dell’acciaio.

La cricca è l’imperfezione più grave che possiamo avere in un giunto saldato e deve essere sempre rimossa. Le cricche non solo riducono la sezione resistente del giunto gli aspetti più pericolosi  sono: concentrazione degli sforzi, propagazione in caso di urto e durante il servizio a bassa temperatura.

 

Identificazione

Le cricche da solidificazione sono riconoscibili dai seguenti fattori che le caratterizzano:

  • si trovano solo nel metallo saldato
  • normalmente sono longitudinali rispetto al giunto e si manifestano come linee centrali al cordone, occasionalmente possono essere trasversali a seconda dell’orientamento della struttura di solidificazione e dei vincoli applicati al giunto.
  • possono formarsi nel cratere finale del cordone, in questo caso può essere anche ramificata
  • le cricche aperte in superficie sono visibili ad occhio nudo

Nelle leghe di acciaio al Nichel, aprendo la saldatura nella zona interessata dal difetto, si possono avere le facce di un aspetto blu ossidato che è la conferma della formazione a caldo della cricca.

 

Controllo Magnetico Cricca di Solidificazione o Cricca a Caldo

Controllo Magnetico
Cricca di Solidificazione o Cricca a Caldo

Cause

La causa principale della formazione delle cricche da solidificazione è la resistenza insufficiente del cordone di saldatura. Il cordone durante la solidificazione deve poter sopportare le forze di contrazione generate dalla solidificazione del bagno, in caso contrario si formano le cricche a caldo. Gli aspetti che aumentano il rischio della loro formazione sono:

Continua …..